Nutrire il pianeta: c’è lavoro per tutti!

Creato Giovedì, 20 Novembre 2014 12:42

Agricoltura sostenibile, elemento chiave per vince la sfida “fame zero”

Presso la sede della Fao a Roma,  ha luogo oggi la  “Seconda Conferenza Internazionale sulla Nutrizione”. Nell’ambito della Conferenza  è previsto un evento dedicato alla sfida “Fame Zero. Uniti per un mondo sostenibile”, organizzato congiuntamente dalle Nazioni Unite, dalla Società Expo 2015 e dalla Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’ONU di Roma.

Oggi oltre 840 milioni di persone soffrono la fame, nonostante il mondo produca già cibo sufficiente per tutti e sprechi un terzo di quanto produce" - ha detto il Direttore Generale della FAO, José Graziano da Silva. "Ma non è tutto" - ha continuato Graziano da Silva - "Oggi, oltre metà della popolazione mondiale soffre di qualche tipo di malnutrizione: sia essa fame, mancanza di micronutrienti o consumo eccessivo".

Considerando l’ampiezza del fenomeno e la ripercussione sullo sviluppo sostenibile, è necessario ripensare il modo in cui sistema alimentare viene gestito, informando meglio i cittadini riguardo al ruolo  “cruciale” che l' alimentazione gioca dall' infanzia alla maturità.

Ecco perché il settore sanitario e quello agro-alimentare devono lavorare insieme per perseguire 3 obiettivi:

  • Favorire l’accesso al cibo per tutti e la riduzione del livello di obesità
  • Sostenere un’agricoltura sostenibile (anche riducendo le colture agricole per la produzione di biocarburanti)

  • Ridurre lo spreco alimentare (riduzione del 50% entro il 2020)